Essere sportivi vegani

Cosa vuol dire essere Vegan?

I motivi di una scelta vegana o di una crescente rinuncia agli alimenti animali hanno diverse ragioni: spesso etiche, sanitarie o ambientali. Tuttavia, i motivi etici vanno per la maggiore. Ogni anno muoiono miliardi di animali nelle aziende agricole, ogni secondo muoiono 3.000 individui animali. Le vite di questi animali sono generalmente associate a enormi sofferenze. I vegani cercano con la loro scelta di consumo di sostenere il meno possibile queste sofferenze animali. È chiaro che è impossibile con il proprio agire non generare sofferenza alcuna, tuttavia si cerca di raggiungere un mondo senza dolore nel contesto delle possibilità individuali e nel miglior modo possibile. I vegani cercano di dare esempio e di dimostrare che questa dieta è relativamente facile da implementare e compatibile con qualsiasi obiettivo sportivo. Quest’ultimo è lo scopo di Team Vegan. Il team si considera una piattaforma per tutti coloro che perseguono obiettivi sportivi e sono vegani. Per tutti gli altri, vuole essere una fonte di informazioni e un punto di contatto per qualsiasi domanda sulla nutrizione senza carne combinata con lo sport.

Sportivi vegan: esempi da seguire

Sabrina, da couch potato a ultramaratoneta e campionessa regionale

Sabrina, poco più di vent’anni e a suo dire con qualche chilo in più, ha iniziato cinque anni fa a correre. Prima di allora non praticava sport. Ha partecipato quasi per scherzo con un’amica ad una corsa di 5 km a scopo di beneficienza. Arrivata al traguardo era così contenta che ha iniziato a correre e nessuno è stato più capace di fermarla. Oggi è campionessa regionale di lunghe distanze. Percorre 170 km o fa le gare di 24 ore di corsa. Sabrina non è solo una ultramaratoneta ma è ultra in tutto: ha partecipato a gare di nuoto di 10 km e “come allenamento” fa qualche triathlon, ovviamente le mezze distanze (1,9 km nuoto, 90 km bici, 21,5 km corsa). Ama la sfida e gareggia sempre con il sorriso sulle labbra.

Silvia, da presidente di TeamVegan.it a maratoneta

Silvia, il nostro presidente, pratica sport di diversi tipi ma più per diletto che per competizione. Ad aprile del 2018 decide di iscriversi alla mezza maratona di Vienna. Si compra un paio di scarpe da corsa solo poche settimane prima della gara, si allena a singhiozzo oberata di lavoro. Arriva a Vienna trascinandosi un rimasuglio di bronchite e si mette in gara. Nervosa e sorridente conclude la gara meravigliosamente e dimostra così  con la sua performance che tutti possono farcela e ancora di più se lo sport diventa portatore di un messaggio.

silvia allegri teamvegan